Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nel programma del Natale 2016 a Barcellona anche il #faibene fest, a cura del Campus Crescita

Autore: redazione. Pubblicato il 11 dicembre 2016. Inserito in Accade in città, Associazioni in città, Attualità.

Il programma del Natale 2016 a Barcellona Pozzo di Gotto, tra le più disparate attività natalizie, ha in serbo anche una speciale manifestazione a scopo benefico, forse l’unica del cartellone: il FAIBENE fest ( #faibene fest).
Ad organizzare l’evento è il Campus Crescita Auxilium, realtà ormai consolidata della nostra città che non smette mai di produrre novità nell’ambito del terzo settore (non-profit ndr), della ricerca scientifica, dell’età evolutiva e degli interventi assistiti con animali (pet therapy). I giovani professionisti del campus, definiti “un orgoglio e un’eccellenza per la nostra città” dal Sindaco Materia, quest’anno hanno deciso di continuare con l’impegno di beneficenza lanciato l’anno scorso, producendo un evento di grossa portata previsto per giorno 30 dicembre 2016.

Sono previsti due momenti principali: alle 20.00 inizierà l’asta di beneficenza, un appuntamento che l’anno scorso ha riscosso la grande partecipazione di tutta la città. Un crescendo di solidarietà che si ripete anche quest’anno. Alle 22.00 è previsto il piatto forte, il concerto di beneficenza. Sul palco: la Banda del Pozzo, il gruppo barcellonese di maggior successo in Italia al momento, i Timboscica, che presenteranno il loro nuovo singolo “vera”, i Daumbailò, gruppo emergente barcellonese, i battitori dei peloritani, un gruppo di soli batteristi che promette uno spettacolo unico nel suo genere, un duo di altissimo livello musicale, Carmelo Imbesi e Carmen Zagarà, il cantante folk/popolare Francesco Piccolo, alias “lo Sgangherato Controllato” e infine un violinista di grande fama, Marcello Ulfo.

Sonja Grasso, psicologa clinica, ideatrice del titolo #faibene, ne ha spiega così il significato: “Fai bene è un consiglio, un imperativo, ma anche un’affermazione, un’esortazione. Ho pensato che queste parole esprimessero appieno il concetto e la mission del nostro evento: fare del bene e contemporaneamente coinvolgere la nostra città e le comunità vicine a fare lo stesso, invitare alla partecipazione, con una modalità allettante quale la musica eseguita dai nostri artisti migliori. Il titolo completo è #faibene fest, perché vogliamo che sia anche questo, una festa.”

Il ricavato della serata servirà per continuare il percorso cominciato l’anno scorso, incrementando percorsi terapeutici per bambini in particolare situazione di necessità della nostra città su indicazione dei servizi sociali di Barcellona e dell’Asp. Ma quest’anno c’è di più: è nata la collaborazione con l’associazione Shanti Sahara, alla quale verrà devoluto parte del ricavato (l’anno scorso è stato fatto lo stesso con l’UNICEF), che impiegherà queste risorse per garantire visite mediche in Italia a bambini della popolazione Sharawi.

Nicola Barbera, presidente del Campus Crescita Auxilium, ma anche noto organizzatore degli eventi di vita mondana più importanti della provincia cosa si aspetta da questa occasione: “E’ una sensazione piacevolmente nuova, per me, organizzare un evento di questo tipo. Abbiamo messo in moto una macchina fortissima, fatta di amicizie con artisti, dialogo con le istituzioni, rapporti con imprenditori filantropi , ma soprattutto fatta di buona volontà. In questo momento Barcellona vive un grande risveglio, dove noi giovani, ciascuno con le proprie competenze, abbiamo il dovere di fare la nostra parte per il nostro futuro e per quello dei nostri figli. Sono convinto che la città è orgogliosa della nostra realtà e non mancherà di dimostrarcelo anche in questa occasione, tanto all’asta quanto al concerto. Abbiamo creato un evento con gli artisti della nostra zona, ne faremo degli altri e ovviamente ci sarà spazio per tutti. Questo perchè vogliamo dare un segnale forte, per una volta senza colori politici, ma nel nome del bene. Mi aspetto un grande successo.”