Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

L’ultima Impronta d’Autore è quella di Marcello Crinò, il prossimo appuntamento è il 29 gennaio

Autore: . Pubblicato il 9 gennaio 2017. Inserito in Attualità, Cultura, Primo Piano.

Lo scorso 30 dicembre 2016, il Progetto “Impronta d’Autore per il Museo Epicentro” ha visto protagonista lo storico ed Architetto Marcello Crinò.

Ad intervistarlo è stata la caporedattrice della nostra testata, la giornalista Flaviana Gullì, la quale, dopo aver lasciato spazio ai saluti di Nino Abbate, ideatore del Museo Epicentro, e del consigliere Melangela Scolaro in rappresentanza del Comune, si è soffermata sulla biografia del protagonista per poi passare alla focalizzazione dei punti salienti di essa e farli commentare a Marcello Crinò che ha dedicato tutta la sua esistenza all’arte, cimentandosi nelle sue varie espressioni, dal disegno alla pittura, oltre ad effettuare numerosi studi sull’architettura e sui beni culturali locali.

Dopo essersi soffermato sugli albori della sua passione, quasi innati per cause contingenti alla propria esistenza, per aver vissuto accanto al nonno e a tutti i grandi artisti della sua epoca fanciullesca, Crinò si è successivamente soffermato sul suo rapporto con Pietro Genovese, fondamentale per la sua successiva ricerca archeologica. Parlando di lui come “maestro”, dal quale ha imparato moltissimo, Crinò ha illustrato quali sono tutt’ora gli insegnamenti di Genovese che continua ad affinare.

Alla giornalista Gullì, inoltre, non poteva di certo sfuggire la copiosa opera di Crinò riguardante libri su beni architettonici e artistici di Barcellona. E’ per questo che gli ha chiesto a quali di essi è particolarmente legato per l’impegno profuso o per la soddisfazione ottenuta in seguito alla sua pubblicazione. Senza batter ciglio, Crinò, si è immediatamente dilungato sulla sua opera riguardante Eutichio Ajello.

Da anni attivamente impegnato nell’opera di valorizzazione della storia e del tessuto socio-culturale della città di Barcellona, anche attraverso l’associazione Genius Loci, Crinò ha dedicato la sua attività anche al giornalismo, a partire dalle pubblicazioni con il Punto nel 1978 per passare alla collaborazione con il Giornale di Sicilia, fino a quella con alcune testate online locali. L’ultima domanda relativa alla sua intervista ha regalato la sua riflessione sul punto e sulla sua visione tra la differenza tra il giornalismo online e il giornalismo della carta stampata.

Nonostante il freddo e i numerosi appuntamenti culturali in città, l’incontro è stato molto partecipato e Marcello Crinò ha lasciato la quarta impronta del progetto che vedrà protagonista il prossimo 29 gennaio, il critico d’arte, nonchè Presidente della Pro Loco “A. Manganaro”, Andrea Italiano.

Quella di Nino Abbate si sta rivelando un’idea vincente, un appuntamento atteso dagli ormai affezionati ed occasionali ospiti che per l’occasione visitano il Museo Epicentro. La nostra testata è lieta di dar spazio e voce ad un luogo d’arte, l’Epicentro, cogliendo l’occasione per far luce su alcuni importanti personaggi barcellonesi che hanno contribuito al suo splendore culturale che, purtroppo, risulta ancora sconosciuto ai molti concittadini e non.

IMG_6055

IMG_6031

IMG_6026

Marcello Crinò è nato a Cerisano (CS) nel 1957. Nel 1975 ha conseguito il Diploma di maturità d’arte applicata (sezione disegnatori d’architettura e arredamento) presso l’Istituto Statale d’Arte di Milazzo e nel 1983 si è laureato in Architettura a Reggio Calabria.
Iscritto all’Ordine degli Architetti di Messina dal 1984, svolge attività professionale a Barcellona Pozzo di Gotto.
In collaborazione con il collega Giuseppe Candioto ha pubblicato una storia dell’arte barcellonese e pubblicato un volume sui quartieri di Barcellona P.G. (edito dall’Amministrazione Comunale). E’ coautore (con i colleghi G. Caruso e G. Pantano) di un quaderno dell’Ordine degli Architetti di Messina sulla formazione e sviluppo di Barcellona Pozzo di Gotto.
Ha ideato e realizzato una pianta con i beni monumentali della città e dal 1978 collabora con la stampa periodica locale. Una selezione dei suoi articoli scritti dal 1986 al 2010 è stata pubblicata nel volume Tessere di microstoria, Ed. Smasher, 2013.
Ha condotto ricerche sul culto di Santa Venera nel territorio di Barcellona e sul pittore pozzogottese Gaspare Camarda vissuto nel XVI secolo, ed è autore di una monografia sullo scultore Salvatore Crinò.
Ha fatto conoscere l’opera dell’abate basiliano Eutichio Ajello (1711-1793) rintracciando una pubblicazione del Museo del Prado (El Cuaderno de Ajello) e scrivendone una monografia pubblicata nel 2012 dall’editore messinese Experiences. Per lo stesso editore ha curato il volume di ristampe di storie municipali Barcellona Pozzo di Gotto tra Otto e Novecento, pubblicato nel 2010.
Con il MO.DI.CU. ha collaborato nel 1984-85 per la realizzazione di un documentario in video-tape su Barcellona.
Come pittore ha organizzato tre mostre personali di pittura, ed ha partecipato a numerose collettive ed “happening” artistici. Partecipa attivamente alla vita culturale cittadina ed è stato presidente dell’Associazione “Genius Loci” dal 2007 al 2010.
Nel 2012 è stato coordinatore cittadino dei Circoli dell’ambiente e della cultura rurale. Dal 2012 tiene un corso sui beni culturali della città presso l’Università della Terza Età.
Nel 2013 ha ricevuto dal MO.DI.CU. una targa per l’impegno culturale volto alla riscoperta del passato.

PUBBLICAZIONI
– Giuseppe Caruso, Marcello Crinò, Giovanni Pantano, Formazione sviluppo caratteristiche architettoniche ed evoluzione urbanistica della città di Barcellona Pozzo di Gotto, I Quaderni dell’Ordine degli Architetti di Messina, 1995.
– Giuseppe Candioto e Marcello Crinò, I quartieri di Barcellona Pozzo di Gotto, Amministrazione Comunale di Barcellona P.G., 2006.
– A cura di Marcello Crinò, Barcellona Pozzo di Gotto tra Otto e Novecento, Experiences editore, Messina, 2010. Raccolta di quattro storie municipali, pubblicate tra il 1898 e il 1933: Antonio De Trovato, Antonino Di Benedetto, Sebastiano Mazzei, Santi Emanuele Barberini.
– Marcello Crinò, Eutichio Ajello dalla Sicilia alla Spagna, Experiences editore, Messina, 2012.
– Marcello Crinò, Tessere di microstoria, Edizioni Smasher, Barcellona P.G., 2013.
– G. Trapani, A. Italiano, M. Crinò, S. Scilipoti, La Basilica di San Sebastiano in Barcellona Pozzo di Gotto, Giambra Editori, Terme Vigliatore (Me), 2016.
– A cura di Marcello Crinò, Filippo Rossitto. La città di Barcellona Pozzo di Gotto, Experiences editore, Messina, 2016.
– Marcello Crinò, Salvatore Crinò pittore e scultore, PDF a diffusione gratuita, 2006 e aggiornamento 2011.
– Marcello Crinò, IMAGO URBIS. Da Longane a Barcellona Pozzo di Gotto. Appunti per una storia dell’insediamento umano nella Valle del Longano tra archeologia, architettura e arte, PDF a diffusione gratuita, 2013 e successivi aggiornamenti.