Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Furnari, si candida a Sindaco l’Avv. Maurizio Crimi

Autore: redazione. Pubblicato il 14 aprile 2017. Inserito in Politica, Provincia.

Il candidato ufficiale per le elezioni del Sindaco e del Consiglio comunale del Comune di Furnari è l’Avv. Maurizio Crimi, sostenuto da una lista civica.

“La voglia di far ritrovare al paese la pace sociale al di fuori da qualsiasi logica di contrapposizioni personali  denunce, querele, minacce, delazioni, ricatti, ha spinto la cittadinanza a ribellarsi a questo imperante stato di cose. – si legge nel diffuso comunicato stampa -La scelta del candidato riveste l’obiettivo di trovare l’aggregazione e la serenità sociale ormai persa a causa di un modo di amministrare destinato a pochi intimi e riottosa nei confronti di tutti i cittadini portatori di reali esigenze e necessità.”

Il programma della nuova coalizione politica che aspira ad amministrare il paese punta sul rilancio del turismo, la creazione di nuovi posti di lavoro, sviluppo costiero e collinare, la creazione di tutte quelle infrastrutture che possano contribuire a migliorare il tenore di vita dei cittadini del paese. “Furnari è stato totalmente abbandonato negli ultimi anni. Basti pensare all’incredibile rimozione del servizio per l’assistenza degli anziani. Decisione che denota come l’attuale amministrazione ha laconicamente abbandonato le fasce più deboli dirottando importanti risorse economiche per l’organizzazione di eventi d’intrattenimento che non hanno generato alcuna utilità ma solamente spese e debiti. Avviare una politica di recupero del centro storico attraverso incentivi volti a sostenere iniziative di ristrutturazione degli immobili riqualificazione urbanistica dell’intera area. -scrivono – Riqualificazione dei nostri villaggi turistici ormai abbandonati dall’attuale amministrazione, invece di essere considerati il volano per la nostra economia e mezzo di attrazione turistica, sono trattati come un serbatoio di voti da utilizzare solo in concomitanza della campagna elettorale. Il rilancio dello sport furnarese in tutte le sue forme che di converso è stato oggetto del totale disinteresse dell’attuale amministrazione. Una vera ristrutturazione delle infrastrutture a ciò adibite, il sostegno economico e logistico delle associazioni sportive permetterà di raggiungere questo importantissimo  obiettivo; La garanzia della rotazione degli incarichi professionali che dall’insediamento dell’attuale sindacatura ha avuto una direzione univoca; Riorganizzazione dell’UTC manifestamente ingerente nella vita politica furnarese con perenti impegnati in  prima persona nella corsa alla ricerca dei voti e che ha dimostrato di gestire il servizio perseguendo interessi per nulla coincidenti con quelli della collettività. Occorre programmare una gestione oculata e trasparente della finanza comunale anche al fine di promuovere la riduzione delle imposte locali a carico dei cittadini ormai costretti a sopportare livelli di tassazione tra i più alti rispetto a tanti comuni dell’isola.”