Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Calcio serie D, all’Igea Virtus manca solo il goal a Cava (0-0), i giallorossi escono dai play off a testa alta

Autore: . Pubblicato il 14 maggio 2017. Inserito in Calcio, Primo Piano, Sport.

Non è bastata una grande prestazione all’Igea Virtus per continuare la propria avventura nei play off di serie D. 0-0 il finale dopo 120 minuti di gioco al “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni. Il risultato, in virtù del miglior piazzamento in graduatoria, premia i metelliani che approdano in finale- dove affronteranno il Rende che nell’altra semifinale ha superato il Gela- mentre all’Igea Virtus rimane l’onore delle armi e l’orgoglio e la soddisfazione di una stagione comunque da incorniciare.

E’ stata una gara tirata quella disputata nel pomeriggio odierno in Campania. L’Igea Virtus di mister Raffaele ha giocato a viso aperto ed ha sfiorato l’impresa, che sarebbe valsa l’approdo in finale. Il primo tempo è stato piuttosto bloccato, con poche occasioni da ambo le parti e tanta intensità a centrocampo. I giallorossi hanno sfiorato la rete con Pitarresi, su calcio di punizione terminato di poco fuori, e Postorino, con un colpo di testa che si è spento a lato. La migliore occasione dei padroni di casa è capitata sui piedi di Rossi, su cui è stato bravo Vitale. Nella ripresa Cavese ad un passo dal vantaggio con una conclusione a botta sicura di Bellante su cui è stato miracoloso l’intervento di Vitale. Per i giallorossi del Longano pericoloso Postorino con un tiro dal limite respinto da Conti.  A tre minuti dalla fine i campani sono rimasti in inferiorità numerica, con Loreto espulso per somma di ammonizioni. Si è così andati ai supplementari, con l’Igea Virtus a caccia della rete che sarebbe valsa l’impresa al “Simonetta Lamberti”. Soprattutto nel secondo tempo supplementare la pressione igeana è stata forte, con la squadra di Raffaele vicinissima alla rete prima con Postorino e poi con Crinò. L’assedio alla porta di Conti non è bastato, è mancato solo il goal all’Igea Virtus, con l’undici di Raffaele che ha chiuso a testa altissima una stagione esaltante. Al triplice fischio dell’arbitro è stata comunque festa per entrambe, per la Cavese che ha centrato la finale, per i giallorossi che hanno raccolto gli applausi dei numerosi sostenitori giunti a Cava de’ Tirreni.

Per l’Igea Virtus è stata dunque una stagione davvero incredibile e ricca di soddisfazioni. Adesso è il momento del meritato riposo per dirigenti, tecnici e calciatori. Dalle prossime settimane si inizierà a parlare di futuro, con l’intento di avviare la programmazione per la prossima stagione calcistica, con la squadra del Longano ancora protagonista nella quarta serie nazionale.