Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Elezioni comunali 2017, definite le squadre tra conferme e sorprese

Autore: . Pubblicato il 17 maggio 2017. Inserito in Politica, Primo Piano.

Si sono concluse oggi le operazione di presentazione delle liste per le prossime elezioni comunali, che interesseranno numerosi comuni della provincia di Messina e della costa tirrenica. Il voto è previsto in una sola giornata, il prossimo 11 giugno, e lo sfoglio delle schede inizierà dopo la chiusura dei seggi prevista alle 23. Nei comuni della fascia tirrenica si voterà con il sistema a turno unico e verrà eletto il candidato a sindaco che avrà ottenuto il maggior numero di voti.

Nella fase di presentazione delle liste, la situazione ancora da chiarire è quella di Castroreale, dove si è regolarmente presentata la lista del sindaco uscente il medico Alessandro Portato, mentre resta sub-iudice la seconda lista che ha come candidato a sindaco l’avvocato Giovanni Munafò. La documentazione presentata e la presenza di una sola donna nella lista di sette candidati sarà al vaglio della commissione mandamentale di Barcellona Pozzo di Gotto, coordinata dal segretario generale della città del Longano, Lucio Catania, che dovrà verificare la regolarità della procedura. Non ci sarà invece la lista dell’attuale opposizione consiliare dell’area Leto/De Pasquale, che non è riuscita a trovare un modo per stare insieme e contrastare la ricandidatura dell’uscente Portaro.

A Merì non si è potuto candidare l’uscente Felice Borghese, giunto al suo secondo mandato consecutivo, nè la sua coalizione sarà rappresentata da un candidato. La poltrona di primo cittadino sarà assegnata dai cittadini tra due proposte elettorali, quella dell’ex consigliere comunale di Barcellona Pozzo di Gotto Filippo Bonansinga e quella del dipendente comunale di Milazzo Paolo Gullì, che guidano due liste civiche eterogenee, pronti a darsi battaglia ed a contendersi il consenso degli elettori che hanno sostenuto cinque anni fa la candidatura di Felice Borghese.

A Furnari sarà scontro tra avvocati, con il sindaco uscente Mario Foti che dovrà confrontarsi con il collega Maurizio Crimi. Anche in questo caso si annuncia una campagna elettorale senza esclusione di colpi tra le due coalizioni civiche che sosterrano le candidature alla poltrona di primo cittadino della centro tirrenico. Sono a caccia della ricorferma anche i sindaci uscenti di Novara di Sicilia e di Montalbano Elicona. A Novara di Sicilia l’uscente Gino Bertolami, espressione di una lista civica, dovrà vedersela con la proposta elettorale di Tindara Michela Truscello, rappresentante di una lista che fa riferimento al leader della Lega Nord, Matteo Salvini. A Montalbano Elicona il primo cittadino uscente Filippo Taranto proverà a raccogliere i frutti del lavoro svolto in questo mandato, ma dovrà contrastare la dinamica candidatura di Nicola Belfiore, espressione del movimento AnnoZero, che ha ottenuto la candidatura dopo una selezione effettuata attraverso la rete internet tra i sostenitori del movimento.

Negli altri centri della costa tirrenica, si segnalano tra gli altri le candidature a San Piero Patti di Salvino Fiore, Gianluca Camuti e Salvatore Taranto.