Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“I Neri e i Rossi, le trame segrete” di Patrizia Zangla al Salone Internazionale del libro di Torino

Autore: . Pubblicato il 18 maggio 2017. Inserito in Attualità, Cultura.

L’ultima fatica letteraria della scrittrice barcellonese Patrizia Zangla approda al 30° Salone Internazionale del libro di Torino. L’opera appena uscita “I Neri e i Rossi, le trame segrete”, dopo l’anteprima in aprile alla Fiera del Libro di Milano, dal 18 al 22 maggio sarà al lingotto Fiere del prestigioso salone del libro italiano. Sabato 20 è previsto a Torino l’incontro della scrittrice con i suoi lettori. Dal 22 maggio al 18 giugno l’opera sarà in esposizione privilegiata in 80 librerie Mondadori delle più grandi città italiane.

 Il tema del Salone di quest’anno è “Oltre il confine”, “un tema carico di significato –afferma la Zangla- per chi come me ama intensamente il tema della Frontiera, ma quanto più mi entusiasma è che, fra tante iniziative, si celebri il quarantennale del Movimento di contestazione del ’77 e il volume appena uscito tratta proprio gli anni di piombo”.

Il libro infatti come propone la guida Mondadori esamina “Il terrorismo nero e rosso ricostruito con il rigore della storia e raccontato con il fascino del romanzo” e come si legge nella Sinossi è “Uno stilizzato affresco degli Anni di Piombo. L’Autrice dipinge un quadro a tinte decise e in contrasto tra loro, in cui il nero si oppone al rosso: destra e sinistra negli anni centrali della Prima Repubblica attraverso i drammatici momenti scanditi nel nostro Paese dallo stragismo e dalle strategie terroristiche di diverso colore e ispirazione. Emerge su tutto una lettura mediatica che privilegia gli organi di comunicazione come vettori e interpreti dei cambiamenti e delle fratture di un ventennio che ha segnato in maniera sensibile anche il successivo percorso politico e istituzionale dell’Italia contemporanea. Scandagliando gli abissi più profondi della strategia della tensione e della lotta armata, l’Autrice porta alla luce eventi inediti, ricchi di colpi di scena che lasciano il lettore con il fiato sospeso, persino incredulo fino quasi a far dimenticare che si tratta di fatti realmente accaduti. Vent’anni della nostra storia. Vent’anni che segnano una parabola, un periodo di grande mutazione e cambiamento culturale, interclassista e internazionale. In questo marasma di cambiamenti e rivoluzioni gioca un ruolo importantissimo la stampa: i giornali, la televisione, la radio, i mezzi di comunicazione di massa, facendo pressione tsul lato emotivo della gente, hanno un potere enorme. Sono tutti strumenti di propaganda grazie ai quali le informazioni possono anche essere distorte o deviate”.