Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona, finanze comunali: la reazione dell’opposizione alla conferenza stampa del Sindaco

Autore: redazione. Pubblicato il 19 maggio 2017. Inserito in Attualità, Politica.

A distanza di pochi giorni dalla conferenza stampa in cui il Sindaco Materia ha fatto il punto sulle condizioni critiche in cui versano le finanze comunali, non si sono fatte attendere le reazioni da parte dell’opposizione.

I consiglieri del gruppo “Avanti con fiducia” lamentano le ripetute assenze del Sindaco in Consiglio Comunale: “evidentemente – afferma il Consigliere Campo – il primo cittadino preferisce indire conferenze stampa e non riferire all’organo consiliare su argomenti tanto importanti come quelli relativi alle difficoltà economico-finanaziarie dell’Ente. Anche nel corso della seduta di mercoledì scorso il Sindaco non si è presentato così come molti membri della maggioranza, tanto che l’approvazione del piano di recupero del centro storico è stata possibile grazie al voto favorevole dell’opposizione. Quella stessa che è stata spesso accusata di sollevare sterili polemiche, quando in realtà ha agito sempre in maniera propositiva e costruttiva. Da anni – sottolinea la Campo – invitiamo l’amministrazione ad una gestione più oculata delle risorse, ad avviare seriamente un piano di recupero crediti, a lavorare per intercettare opportuni finanziamenti. Le nostre proposte sono sempre state ignorate e le scelte amministrative sono state volte per lo più a comunicare un’immagine fittizia di benessere e prosperità, basti pensare alle ingenti spese effettuate per eventi e luminarie. Adesso i nodi vengono al pettine: non si trovano le coperture per garantire i servizi essenziali e pagare le ditte appaltatrici, si fa appello alla coscienziosità dei cittadini affinché paghino le tasse e non si riesce ad attuare nessun serio piano di rientro e risanamento. Per quanto ci riguarda non faremo mai mancare il nostro contributo sulle questioni più importanti per la città, ma chiediamo con forza un cambio di rotta a cominciare dal settore rifiuti, nel quale lo sforzo dell’amministrazione per l’avvio del nuovo piano di raccolta differenziata appare ancora insufficiente e poco incisivo. Si tratta di un importante banco di prova che potrà fare risparmiare i cittadini e far compiere finalmente un salto di civiltà alla nostra comunità”.