Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Terme Vigliatore, Umberto Cipriano e la sua Madonna delle Grazie in trucioli di segatura

Autore: Pasqualino Materia. Pubblicato il 14 settembre 2017. Inserito in Attualità, Terme Vigliatore.

Per la settima volta realizzerà con trucioli di segatura il busto della Madonna delle Grazie per la festa di Terme Vigliatore. Si tratta di Umberto Cipriano, un artista unico, un autodidatta che ormai viene chiamato ovunque a realizzare le sue opere con i trucioli di segatura. Nato e cresciuto a Terme Vigliatore. Umberto è davvero un ragazzo molto umile, ma che riesce a trarre fuori il meglio di sé e ad esternare il suo vero “io” con le sue opere meravigliose. Ha, tra l’altro, realizzato opere per i 50 anni dell’autonomia del paese, per la selezione di Miss Italia all’Hotel “Il gabbiano” di Marchesana, alle due edizioni di “Flower parade”. Quest’anno è stato chiamato, fra l’altro, non solo per l’infiorata di San Pier Niceto, ma anche in molti altri paesi di tutta la Sicilia. Ogni anno, poi, per la processione di S.Maria delle Grazie, sulla scalinata che porta alla stazione, proprio all’incrocio fra la via Benedettina Inferiore e la via Del Mare, realizza, già dalla notte precedente, la sua infiorata con i trucioli di segatura con un unico soggetto: S.Maria delle Grazie. Domani sarà la sua settima volta.

“Ogni anno-  afferma- realizzo quest’opera con spirito di devozione verso la Madonna ed è un mio modo di contribuire alla buona riuscita della festa patronale dandole un piccolo tocco artistico. La preparazione dura tre mesi. In estate sfrutto il calore del sole per asciugare i trucioli di segatura dopo averli colorati, seguendo il progetto su carta che ho già fatto prima”. “Quest’anno -continua- sulla scalinata verrà collocato il simbolo mariano “M” composto da fiori di bouganville bianco, che sovrasterà il globo terrestre, come un volere affidare le sorti del mondo sotto la protezione di Maria. Due rami fioriti e decine di cuori sparsi sui gradini daranno un tocco di armonia. Il tutto verrà incastonato su un unico tappeto colorato color fucsia fino ad arrivare al rosa chiaro. Ai piedi della scalinata- conclude in questa intervista che ci ha voluto dare in esclusiva- verrà rappresentata la figura della Madonna abbellita dalle cornici barocche”.

La processione domani partirà alle 16 dalla chiesa dei benedettini e attraverserà tutte le vie del paese. Intorno alle 20, passerà dalla via benedettina inferiore e qui, all’incrocio di cui dicevamo prima, si fermerà per alcuni minuti davanti a questa opera in preghiera. Dopo proseguirà per il solito tragitto per terminare alle 21,30 nel parco dei Benedettini.