Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona P. G, chiarimenti dell’Amministrazione comunale sul bando di progettazione

Autore: . Pubblicato il 5 dicembre 2017. Inserito in Cronaca.

Con una nota, l’Amministrazione comunale fa chiarezza sul bando per la progettazione dell’intervento di manutenzione straordinaria del Palasport di Aia Scarpaci e di altre opere, sottolineando la correttezza delle procedure attuate per la selezione dei progettisti. L’ente, pertanto, replica tanto ai rilievi sollevati dal Dipartimento regionale di controllo dei contratti pubblici dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture quanto alle contestazioni mosse dall’Ordine degli Architetti e dalle Forze politiche di opposizione. Precisa, quindi, che è stata scelta la procedura  aperta, e non quella ristretta, ai sensi dell’art. 46 del codice degli appalti n. 50/2016, per permettere la partecipazione al bando a tutti i prestatori di servizi di ingegneria (non solo di quelli iscritti all’albo regionale) in modo da “assicurare libertà di concorrenza insieme al rispetto dei principi di non discriminazione, trasparenza, proporzionalità, pubblicità”. A supporto delle giuste motivazioni, l’Amministrazione mette in rilievo che il finanziamento per i lavori banditi è di provenienza comunitaria. La stessa nota precisa, infatti, che la scelta dei professionisti dall’albo unico regionale, così come disposto dall’art. 25 del D.P.R.S del 31.01.2012, è necessaria solo nel caso di affidamento diretto o di procedura negoziata, dunque per procedure ristrette. -“La scelta del criterio di affidamento con procedura aperta, in accordo all’art. 27 della direttiva comunitaria 2014/24/UE, non necessita di alcuna motivazione o giustificazione, indipendentemente dall’importo del servizio da affidare”- riporta la nota e conclude affermando di aver già fornito gli opportuni chiarimenti agli Uffici della Regione.