Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Calcio, chiuso il mercato di serie D: i migliori colpi l’Igea Virtus li ha centrati tenendo i pezzi pregiati

Autore: . Pubblicato il 15 dicembre 2017. Inserito in Calcio, Primo Piano, Sport.

L’ultimo giorno di calciomercato non ha regalato particolari scossoni per l’Igea Virtus che ha lavorato in uscita, svincolando i centrocampisti juniores Gattabria-firmerà con il Messina- e Tramonte, mentre l’altro 98’ Amabile si è accasato al Campobasso. Nei giorni scorsi erano andati via da Barcellona Pozzo di Gotto il centrocampista Vaccaro, in direzione San Severo ed il difensore under Raia che si è invece accasato al Paceco. In entrata il mercato ha regalato l’arrivo di due barcellonesi, il centrocampista jolly Tonino Longo, classe 1993 ed un altro centrocampista, il classe 1999 Fabio Presti. Questo il quadro delle operazioni di mercato effettuate dalla società di via Angelo Musco e dal responsabile dell’area tecnica, Salvatore Grasso, di concerto con il tecnico Peppe Raffaele.

Ma i veri colpi l’Igea Virtus li ha centrati tenendo a Barcellona Pozzo di Gotto i pezzi pregiati della rosa di mister Peppe Raffaele, e ci riferiamo in particolare ad over come il portiere Ingrassia, ai difensori Fontana e Dall’Oglio, ai centrocampisti Biondo e Pitarresi ed agli attaccanti Santino Biondo e Simone Fioretti. Stessa cosa per under di grande livello per la categoria come Biondi, Mercaj e Kacorri. Il responsabile dell’area tecnica Salvatore Grasso, in un’intervista ai nostri microfoni alla vigilia dell’apertura del calciomercato, aveva affermato di volere soprattutto mantenere un gruppo che stava facendo benissimo e così è stato. Eppure molti calciatori dell’Igea Virtus in questi giorni sono stati cercati da altre società, anche dello stesso girone in cui milita la società barcellonese. Vibonese e Gela hanno effettuato sondaggi per Pitarresi anche nella giornata odierna mentre fino a ieri ci avevano provato Trento e Troina. Ma il 27enne metodista rimane nella città del Longano così come non si sono mossi Santino Biondo, cercato insistentemente dal Messina, e Simone Fioretti, al cui procuratore sono arrivate diverse offerte dalla quarta serie. Entrambi gli attaccanti godono della fiducia di società e tecnico e potranno fare ancora meglio nelle prossime settimane sul rettangolo di gioco. Senza dimenticare che l’attacco può contare anche su Aveni, elemento nelle cui potenzialità credono molto società e staff tecnico. Capitolo a parte meritano gli under, con Kacorri che piace a tante società di serie C e sono attenzionati anche il centrocampista Biondi e l’altro italo-albanese Mercaj, che molto bene si sono comportati in questo girone d’andata. Tenere tutti i pezzi pregiati non è cosa da sottovalutare nei giorni in cui in serie D, categoria alle porte del professionismo, tante società smobilitano, diminuendo budget e abbandonando obiettivi di prestigio.

Ma il mercato dell’Igea Virtus bisogna anche dire che non è chiuso e la società rimarrà vigile sul mercato degli svincolati ed anche su quello dei professionisti che aprirà le danze a gennaio, con l’intento di rinforzare un gruppo che bisogna sottolinearlo è comunque quarto in classifica.