Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Sanità a Barcellona, Roberto Molino: “Le divisioni con Milazzo favoriscono Messina”

Autore: . Pubblicato il 10 gennaio 2018. Inserito in Primo Piano.

Roberto Molino, già portovoce del comitato che sostiene la costituzione degli ospedali riuniti di Barcellona e Milazzo, interviene sull’opportunità di convocare un consiglio comunale congiunto dei due comuni, per evitare che le logiche territoriali penalizzino ulteriormente il diritto alla salute degli oltre 150 abitanti del comprensorio del golfo tra Tindari e Milazzo.
“Premetto che parlo a titolo personale – afferma Roberto Molino – ed in merito alla Convocazione del Consiglio Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto di lunedì 15 gennaio e limitatamente alla questione Ospedale, non comprendo come mai non si sia tentata la strada della Convocazione congiunta dei Consigli Comunali di Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo. Ricordo che si era arrivati ad un accordo fra i Sindaci dei due grossi centri e del Comitato per la tutela del diritto alla Salute di camminare insieme (maggio 2017), poiché gli Ospedali Riuniti di Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo nell’ultimo decreto di riordino del piano regionale della rete ospedaliera vengono riconosciuti come DEA di 1° livello in quanto intervengono su un bacino di 150.000 abitanti comprendente i distretti sanitari di Barcellona e Milazzo. L’Assessore Gucciardi decise di non ascoltarci. Son contento che non abbia più incarichi nel nuovo Governo regionale. Per il futuro, butto la solita provocazione: se continuiamo a ragionare secondo logiche di bottega, Messina la farà da padrone e le divisioni rappresenteranno l’alibi per non fare nulla. La fatica per una scelta condivisa è invece la strada maestra per il riconoscimento di un servizio di qualità e rispondente alle reali esigenze del territorio”.