Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Mass media e verità

Autore: redazione. Pubblicato il 11 gennaio 2018. Inserito in Attualità, School Live.

Oggi si tende a criticare l’invadenza dei mass media che, attraverso la diffusione di messaggi di ogni genere, ci martellano incessantemente in ogni momento della giornata. Tuttavia è altrettanto vero che la situazione opposta, cioè l’assenza di una libera circolazione di notizie e di informazioni, non è ammissibile in una società veramente democratica. Essere informati correttamente, conoscere giorno per giorno ciò che avviene nel proprio Paese e nel mondo sono le condizioni indispensabili per farsi delle opinioni, per esprimerle liberamente, per esercitare consapevolmente i propri diritti di cittadino. La nostra Costituzione garantisce sia la possibilità di esprimere il proprio pensiero, anche mediante la stampa e gli altri mezzi di comunicazione di massa, sia il diritto all’informazione. Però i media non sempre riproducono fedelmente la realtà e, di conseguenza, impediscono ai loro fruitori una completa autonomia e giudizio. Il problema si fa ancora più evidente se consideriamo la televisione, che non consente a chi la guarda un sufficiente distacco critico poichè le immagini si susseguono velocemente e non lasciano il tempo di riflettere. Di conseguenza, i media, grazie all’influenza che esercitano sui comportamenti individuali e collettivi, costituiscono da tempo dei formidabili strumenti di potere, come ci ricordano le grandi dittature del Novecento ed anche attuali.

Questo potere è da anni oggetto di polemiche, acuite in questi ultimi tempi anche dal problema delle “fake news”, notizie false messe in giro in modo mirato per creare confusione o diffamare qualcuno. Anche in democrazia è necessario quindi imparare a valutare la veridicità di una notizia, anche proveniente da fonti importanti, perchè la miglior difesa dal condizionamento dei media si realizza con la valutazione critica dei messaggi e con il continuo confronto tra fonti di informazioni diverse.

Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G
cropped-LETTORE-INTESTAZIONE-1