Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

I comuni fioriti della Sicilia in expo alla B.I.T. di Milano

Autore: Pasqualino Materia. Pubblicato il 31 gennaio 2018. Inserito in Attualità, Provincia.

I 12 comuni fioriti della Sicilia e cioè Terme Vigliatore, Sinagra, Montalbano Elicona, Forza D’Agrò, Furnari, Gallodoro, Gangi, Tusa, Montagnareale, Roccafiorita, Oliveri e Ucria saranno ospiti dello stand ufficiale della Regione Siciliana alla Borsa Internazionale del Turismo che si terrà a Milano dall’11 al 13 febbraio.

La bella notizia è stata comunicata al vice presidente Nazionale dei Comuni Fioriti d’Italia dall’assessorato regionale sicilia. Ovviamente questa tanto attesa comunicazione ha trovato un po’ emozionato lo stesso Isgrò, il quale, da quando è stato nominato assessore del comune nell’amministrazione guidata dall’uscente sindaco Bartolo Cipriano, si è prodigato con moltissima passione e con tantissima caparbietà a diffondere, in tutta la Sicilia ma soprattutto nel suo paese, Terme Vigliatore, sostenuto dal motto “fiorire e accogliere”, la mentalità dell’accogliere il turista con i paesi puliti, belli, fioriti.

Il suo impegno sta riscuotendo successi indiscussi nel settore del turismo legato anche all’ambiente. “Alla BIT(borsa internazionale del turismo) ci pensavo da tempo- ha detto Isgrò- perché la partecipazione garantisce visibilità mediatica e turistica ai nostri comuni e ottimi sbocchi per il turismo e anche nei settori, come nel nostro caso può essere il vivaismo e il termalismo. Chiaramente partecipare è molto positivo anche se avremo a disposizione uno spazio certamente ristretto, ma avremo a disposizione delle hostess messe a disposizione dalla “Direzione Comuni Fioriti” che fornirà ai richiedenti tutte le informazioni utili che noi le comunicheremo. Questa prima esperienza ci consentirà di conoscere meglio l’ambiente in cui opera questa magnifica fiera del turismo internazionale e ciò ci permetterà di organizzarci meglio in futuro per una presenza più strutturata e organizzata. Intanto- conclude l’assessore Michele Isgrò-cerchiamo di far conoscere i nomi dei nostri centri fioriti e non è detto che da ciò non sortisca qualche effetto benefico, anche economicamente parlando, per i nostri paesi. Ringrazio per la solerzia avuta nei nostri confronti da parte dell’assessorato regionale al turismo”.

La BIT è ormai da tantissimi anni una fiera del turismo internazionale di livello mondiale che è diventata una tappa fissa, dove si conta che nei tre giorni, le presenze si contano possano superare le ottantamila presenze. Giorno 11 l’ingresso è aperto al pubblico, gli altri due giorni, invece, solo ai professionisti del settore turistico. Ovviamente questa partecipazione dovrà essere sfruttata al massimo in modo da trarne effetti benefici per i propri paesi.