Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona, la replica del Sindaco: “Abbiamo lavorato per recuperare i ritardi di chi ci ha preceduto”

Autore: . Pubblicato il 5 febbraio 2018. Inserito in Attualità, Politica, Primo Piano.

La “querelle” sul rischio per la città del Longano di perdere i fondi del Parco Urbano non si ferma. Dopo la prima stoccata dal movimento Città Aperta e la risposta dell’attuale Amministrazione comunale, è arrivato in giornata l’intervento dell’ex sindaco Maria Teresa Collica, che ha sottolineato l’impegno della sua giunta per recuperare le risorse andate in perezione nel 2011. Il sindaco Roberto Materia ha voluto replicare in merito ad alcuni passaggi del comunicato di chi l’ha preceduto alla guida della città.
“Dispiace dovere nuovamente intervenire sulla questione dei 4 milioni di Euro relativi ai finanziamenti dello Stato per la riqualificazione delle vie Roma e Garibaldi, residui dell’attività amministrativa del dott. Candeloro Nania, avendo già precisato tutti i passaggi burocratici e amministrativi in un mio comunicato precedente con dovizia di particolari, date e protocolli. Replicare è indispensabile, avendo io solo riferito fatti inconfutabili, senza attribuire responsabilità ad alcuno. Purtroppo, però, la dott.ssa Collica risponde alle mie note come se fossimo in permanente clima elettorale, non attenendosi ai fatti. Difatti, la somma per il ponte di Calderà, opera già in gara, è stata rimodulata dalla Ragioneria Generale dello Stato presso la città di Messina, a cura del dott. Barillà, cui va il mio ringraziamento, e non dal Ministero. Ebbene, se la dott.ssa Collica avesse firmato e completato l’iter presso i ministeri competenti, oggi non ci troveremmo in questa situazione. All’epoca, fu inviata una semplice richiesta di rimodulazione, che non ebbe alcun seguito. Altro che iter completato! Il procedimento, in realta’, si è concluso soltanto grazie all’attività della mia amministrazione una volta insediatasi. Lo stesso commissario straordinario dott. Bellomo,  nominato dopo la sfiducia alla giunta Collica, aveva compiuto passi importante per superare l’immobilismo della precedente amministrazione per evitare il rischio di perdere le risorse assegnate dallo Stato per la riqualificazione del Parco Urbano del Longano”.