Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Si riuniscono i ragazzi di Bartolella, una rimpatriata diversa dal comune

Autore: redazione. Pubblicato il 7 febbraio 2018. Inserito in Attualità, Di quartiere in quartiere.

Andrea Arcoraci, Alessio Trovato, Giuseppe Giunta, Domenico Costa, Salvatore Impollino, Antonino Il Grande, Andrea Genovese, Vincenzo Merlino, Luigi Bucca, Antonino Munafó sono i ragazzi che si sono ritrovati dopo 16 anni. Non si tratta di una semplice rimpatriata di classe, ma del ritrovarsi in nome della vecchia amicizia, di quel sentimento che è cresciuta fuori dai banchi di scuola, un po’ in disuso e con dinamiche insolite per i tempi di oggi. Non compagni di scuola, ma di giochi.

“Ci piacerebbe pubblicare questo momento felice e spensierato – comunica il gruppo alla nostra redazione – per sottolineare quanto sia importante far crescere un sentimento sano, oltre le logiche irrazionali di oggi. Siamo così abituati a sentirci tramite whatsapp e a costruire le amicizie in maniera telematica che guardarsi negli occhi ed intendersi è ormai diventato un lusso per pochi. Noi eravamo bravi a citofonarci per uscire e fare una passeggiata insieme o semplicemente passare del tempo insieme a Bartolella, quando ancora dimostrare di volersi bene non era legato ad uno sticker in un messaggio ma ad un abbraccio vero. Per cause di forza maggiore, purtroppo, sono mancati all’appello Giancarlo Rando, Ciro Milone, Nino Materia, Salvatore Bucca, Salvatore De Pasquale e Marco Rando che sono gli altri pilastri portanti del nostro gruppo e, di certo, non mancherà occasione per ritrovarsi nuovamente anche con loro. ”

Una cena semplice ed un paio d’ore per ricordarsi dei bei tempi, insieme al piacere di condividere, tramite il nostro giornale, l’importanza di volersi bene oltre i social, nella vita reale, oltre il tempo e lo spazio della vita quotidiana che impegna corpo e mente.

WhatsApp Image 2018-02-01 at 23.23.03