Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Loculi cimiteriali: i consiglieri PD e Avanti con Fiducia invitano il Sindaco a fronteggiare l’emergenza

Autore: redazione. Pubblicato il 13 febbraio 2018. Inserito in Attualità, Politica.

I  Consiglieri Comunali dei gruppi PD ed Avanti con Fiducia, venuti a conoscenza del prolungarsi della gara per le costruzioni delle cappelle Gentilizie e considerata la cronica carenza di loculi per tumulazione delle salme, in una missiva indirizzata al Sindaco Materia e al Presidente del Consiglio Abbate, che la passata Amministrazione aveva dato una direttiva per avviare tale iter.

“Visto l’attuale situazione dei loculi della zona del Cimitero monumentale, ove risultano scadute numerose concessioni (da oltre 99 anni) che potrebbero essere di nuovo disponibili a nuove tumulazioni e considerato che nel regolamento vigente a durata della concessione è di 75 anni. -premettono – Accertato che la scadenza delle concessioni dei loculi occupati in base al vigente Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria si può procedere all’acquisizione al patrimonio comunale dei loculi le cui concessioni non saranno riconfermate dagli eredi. A tal fine bisogna avviare le procedure previste dalla legge. Avvisare la cittadinanza dell’avvio delle procedure previste dal Regolamento di Polizia Mortuaria e dal Regolamento Comunale. Pubblicare all’AlboPretorio del Comune, affiggere nei luoghi pubblici e dentro ed accanto al cancello del Cimitero la lista delle concessioni scadute, ed inviarla alle Prefetture e comuni Italiani, al sito web del comune, ed allo scadere del periodo di pubblicazione della concessione invitare i familiari interessati a rivolgersi all’Ufficio Servizi Cimiteriali. Tenuto conto che si tratta d ella zona del cimitero sottoposta a vincoli e condizioni di tutela paesaggistica da parte della Sovrintendenza dei Beni Culturali di Messina per cui gli interventi (di natura edilizia e cioè dalla manutenzione alla ristrutturazione o messa in sicurezza) sono soggetti al parere della soprintendenza. -continuano – Visto che c’è una circolare della Sovraintendena che prevede quale e con quale modalità l’intervento di natura edilizia potrà essere realizzato se ristrutturazione, restauro o manutenzione straordinaria per cui chi acquisisce un loculo dovrà rispettare tale norma.” Su queste premesse, invitano il Sindaco “ad avviare tale procedure per affrontare l’emergenza. Tenuto conto che per ogni loculo si potrebbero ottenere da 2 a 3 loculi sottostanti Si ritiene che con tali modalità si possono recuperare da 600 a 900 loculi oltre che riconfermare concessioni che servirebbero a migliorare il decoro ai defunti.”