Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Milazzo, non passa la mozione di sfiducia: Formica continua il suo mandato

Autore: . Pubblicato il 7 aprile 2018. Inserito in Attualità, Politica, Primo Piano.

Non ci sono state sorprese nella seduta del consiglio comunale che ha discusso la mozione di sfiducia contro il sindaco Giovanni Formica. La proposta firmata da 17 consiglieri su 30 non ha trovato i numeri necessari per far saltare il banco. L’amministrazione comunale proseguirà il suo percorso che punta al rilancio della città mamertina, dopo aver affrontato la spada di Damocle del dissesto finanziario. I 13 consiglieri fedeli a Formica hanno mantenuto la loro coerenza rispetto al progetto proposto agli elettori circa tre anni fa, progetto che come dichiarato lo stesso primo cittadino nel suo intervento, ha subito inevitabili modifiche in conseguenza della mancata approvazione degli ultimi quattro bilanci. “Abbiamo lavorato prima di tutto per rimettere i conti in ordine – ha dichiarato Formica – e per farlo abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni servizi importanti per la cittadinanza, che giustamente ha mostrato il suo malcontento. Siamo quasi alla fine di questo percorso ed entro aprile contiamo di portare in consiglio i bilanci dal 2014 al 2017 per l’approvazione, così da avviare una fase programmatica, definendo insieme al civico concesso la priorità per il 2018”. L’opposizione, soprattutto attraverso l’intervento del consigliere Pippo Midili, giornalista ed ex assessore dell’ex amministrazione guidata da Carmelo Pino, ha contestato le scelte calate dall’alto dell’amministrazione Formica e la mancanza di dialogo con il civico consesso, soprattutto dopo che la giunta aveva perso la maggioranza. I promotori della sfiducia avevano contestato la carenza di servizi per i cittadini e l’inefficienza dell’attività di raccolta differenziata, che stenta a decollare.