Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Presentata a Palazzo Longano “Primere”, l’app contro il crimine

Autore: . Pubblicato il 7 maggio 2018. Inserito in Associazioni in città, Attualità, Primo Piano.

E’ stata presentata questa mattina presso l’aula consiliare di Palazzo Longano l’app “Primere”. Si tratta di un’ applicazione gratuita per smartphone, tablet e smartwatch che consente di segnalare in tempo reale furti, rapine, violenze e qualsiasi altro tipo di reato e/o aggressione. L’ innovativa app è stata ideata e creata da una start up palermitana, riconosciuta dal ministero dell’Interno e collegata con i numeri unici di emergenza (NUE 112) sparsi sul territorio nazionale. Grazie alla geolocalizzazione, l’app permette di far conoscere all’operatore della Centrale unica di risposta la propria posizione, anche in assenza di connessione Internet.

Primere è a disposizione sia su iOS che Android. Una volta installata sul dispositivo, effettuata la registrazione ed accettati i termini e le condizioni d’uso, l’app Primere al momento della chiamata verso il NUE 112 da parte dell’utente che lancia l’allerta, invia automaticamente le informazioni più importanti per i soccorsi.

L’utente può facilmente dialogare con il sistema informativo della centrale unica di risposta (CUR) 112, permettendo allo stesso di segnalare un reato specifico o inviare un alert generico con una localizzazione puntuale anche nei casi in cui il chiamante non sa o non è in grado di dire dove si trova.

Tra i servizi messi a disposizione ci sono la localizzazione, la chiamata muta e l’identificazione mediante profilo personale. Primere vuole consentire una segnalazione puntuale secondo tre Macro Categorie di reati:
a) furto/ rapina
b) violenza/abuso
c) alert generico

L’app Primere è pertanto orientata alla segnalazione di eventi di specifica competenza delle Forze dell’Ordine, un’app di supporto alla chiamata di emergenza fondamentale per prevenire il crimine con un carattere fortemente deterrente.

Questa mattina, l’avv. Alessio Di Gesù coadiuvato dalla Dott.ssa Sofia Capizzi, già presidente di Liberi Tutti, ed Enrico Colajanni insieme nel direttivo della Federazione di Rete NoMafia che raggruppa ben 11 associazioni antiracket siciliane e che ha patrocinato l’innovativo progetto relativo alla startup “Primere”.

A portare i saluti e presenziare la conferenza stampa “allargata” come definita dall’Assessore Ilenia Torre che ha curato e apprezzato l’iniziativa tanto da concederne la presentazione di oggi a Barcellona Pozzo di Gotto, sono stati, oltre l’avv. Torre, il Sindaco Roberto Materia che con entusiasmo ha appoggiato in toto l’iniziativa, affiancato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Abbate e dagli assessori Raimondo, Munafò e Paride Pino.

Hanno partecipato all’incontro anche i rappresentanti di moltissime associazioni barcellonesi e le autorità civili, militari e religiose.

WhatsApp Image 2018-05-07 at 11.50.30

WhatsApp Image 2018-05-07 at 11.50.31 (1)

WhatsApp Image 2018-05-07 at 11.50.32

WhatsApp Image 2018-05-07 at 11.50.33 (1)

WhatsApp Image 2018-05-07 at 12.03.20

Pagina fb dell’app Primere.

Per guardare i video registrati in diretta dalla nostra testata, visita la nostra pagina facebook 24live.it