Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Colpo di scena a Terme Vigliatore, passo indietro di Giovanni Torre: candidato Santino La Maestra

Autore: . Pubblicato il 10 maggio 2018. Inserito in Attualità, Politica, Primo Piano.

Un colpo di scena è maturato negli ultimi giorni che precedono la presentazione delle candidature a sindaco di Terme Vigliatore. Il gruppo che negli ultimi cinque anni è stato all’opposizione dell’uscente Bartolo Cipriano, insieme all’associazione Liberamente ed a Carmelo Scilipoti aveva annunciato la settimana scorsa la candidatura a sindaco di Giovanni Torre. Negli ultimi due giorni però sarebbe maturata l’opportunità di allargare ulteriormente il sostegno verso un progetto alternativo a quello rappresentato dall’amministrazione uscente, con il candidato a sindaco Domenico Munafò, ed a quello dell’ingegnere Angelo Sottile, le cui candidature sono state ufficializzate da tempo. Ieri pomeriggio è infatti stato organizzato un incontro tra Carmelo Costantino, Giovanni Torre e Carmelo Scilipoti con il gruppo Alternativa C’è, rappresentato da Santino La Maestra, per trovare una intesa condivisa, superando le ambizioni personali. L’obiettivo era quello di trovare un’unica candidatura che potesse rappresentare tutte le anime e le risorse positive, convidendo un programma mirato a garantire una svolta nella gestione amministrativa del Comune.

Le parti si sono lasciate dopo un proficuo confronto ed oggi pomeriggio, dopo un successivo incontro tra i gruppi che aveva proposto la candidatura di Giovanni Torre, si è arrivati oggi alla fumata bianca, con l’annuncio della proposta di candidare a sindaco proprio l’esponente di Alternativa C’è, Santino La Maestra, farmacista che già nella precedente tornata elettorale ottene un importante riscontro elettorale. Nelle prossime ore si prevedono ulteriori incontri che definire nel dettaglio programmi e liste a pochi giorni da una campagna elettorale si preannuncia incandescente.