Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il sindaco Materia: “C’è cauto ottimismo sul futuro dell’ospedale di Barcellona”

Autore: . Pubblicato il 21 giugno 2018. Inserito in Attualità, Politica.

La pubblicazione della nuova rete ospedaliera siciliana, che assegnerebbe all’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto la classificazione di Presidio di Base, ha creato cauto ottimismo sull’opportunità di garantire la presenza del Pronto Soccorso e di unità operativa importanti come medicina e chirurgia nel nosocomio di via San Vito
Dopo i sindacati che hanno partecipato al confronto con l’assessore Razza, è arrivato adesso il commento del sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto Roberto Materia.
“Se il Cutroni Zodda dovesse assumere la classificazione di Presidio di Base, avrebbe la possibilità di mantenere le unità operative già esistenti con l’aggiunta di ulteriori branche specialistiche e tornerebbe ad essere una struttura sanitaria del tutto autonoma rispetto all’Ospedale di Milazzo. Ai sensi del D.M. 70/2015, nei presidi di base devono essere presenti, oltre al Pronto Soccorso, almeno le specialità ad esso afferenti, dunque la Cardiologia, la Chirurgia e l’Ortopedia: in altri termini verrebbe istituita l’area dell’urgenza-emergenza, oltre a mantenersi i reparti di Neurologia, Malattie Infettive e la Riabilitazione. Non vi è alcun dubbio che ciò rappresenta un grande successo per l’intera cittadinanza e per tutto il comprensorio, laddove si pensi che la precedente versione della rete ospedaliera esitata dal passato governo regionale aveva di fatto soppresso l’Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, relegandolo a struttura geriatrico-riabilitativa e privando l’intero comprensorio dell’area dell’urgenza-emergenza”.
Materia all’inizio del suo mandato aveva assecondato l’ipotesi degli ospedali riuniti tra Barcellona e Milazzo, ma dopo il mancato rispetto degli accordi con il Governo Crocetta sulla ripartizzazione dei reparti tra i due presidi, aveva assunto uno posizione critica rispetto alla soluzione ipotizzata dalla Regione, che non garantiva l’emergenza urgenza nel comprensorio barcellonese. “Viene scongiurata un’ipotesi contro la quale ci eravamo battuti, interpretando il pensiero e le aspettative dell’intera cittadinanza di Barcellona Pozzo di Gotto e di tutto il suo comprensorio, consapevoli che l’area della urgenza-emergenza non potesse essere semplicemente “dirottata” su Milazzo, che come singolo presidio era ed è insufficiente strutturalmente ad accogliere l’iperafflusso di pazienti che si é determinato. Non si può, inoltre, non esprimere soddisfazione per la probabile istituzione dell’Ortopedia che, come in molti ricorderanno, fu trasferita all’Ospedale di Milazzo negli anni scorsi e che sicuramente tornerà ad essere un punto di riferimento per il territorio”.
Il primo cittadino ringrazia il Presidente della Regione, On.le Musumeci, e l’Assessore Razza, che sin dal loro insediamento avevano assunto precisi impegni in merito alla salvaguardia dell’ospedale di Barcellona. “Allo stesso tempo – aggiunge Materia – diamo atto ai deputati della Commissione Sanità presso l’A.R.S., On.li Tommaso Calderone e Pino Galluzzo, dell’impegno profuso per il raggiungimento di tale importante risultato. Ringrazio anche l’esperto alla Sanità, Dr. Giancarlo Torre, per la passione e la professionalità con cui ha seguito le vicende dell’ospedale ed auspito che la rete ospedaliera possa superare il vaglio della Commissione Sanità ove, siamo sicuri, gli Onorevoli vigileranno”.

I deputati regionali Tommaso Calderone e Pino Galluzzo hanno convocato per domani mattina alle 12 una conferenza stampa nell’aula consiliare del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto.