Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Terme V., il capogruppo di “Volare Alto” Valenti “Serve ricompattare il gruppo di maggioranza”

Autore: Pasqualino Materia. Pubblicato il 4 luglio 2018. Inserito in Attualità, Politica, Terme Vigliatore.

Non c’è dubbio che a Terme Vigliatore siano già iniziate le manovre per riportare la pace nel gruppo “Volare alto” che ha sostenuto il neo sindaco Domenico Munafò. Chiaramente le posizioni di Emanuela Ferrara e Florinda Duci, dentro la maggioranza come allo stesso sindaco, non son piaciute al punto di indurre quest’ultimo a nominare una giunta tecnica e fare una conferenza stampa che su Facebook ha raggiunto quota 2000 visualizzazioni, a dire cioè che la gente, dopo aver tributato una marea di voti sullo stesso Munafò, vuol capirne di più su quanto sta avvenendo sul piano politico a Terme Vigliatore. Lo stesso sindaco Munafò ed anche alcuni a lui vicini, sono al lavoro per ricucire un matrimonio finito lo stesso giorno della festa.

In merito interviene anche il capogruppo di “Volare alto”, Fabio Valenti, che ci ha mandato un comunicato stampa in esclusiva e che pubblichiamo per intero. “Nel corso del primo consiglio comunale, tenutosi lo scorso 26 giugno, sono stato indicato come capogruppo di “Volare Alto”, ovvero il gruppo di maggioranza all’interno del civico consesso. Un ruolo rilevante e di grande responsabilità in quanto la mia parola espressa durante le adunanze consiliari riassume le idee e la volontà di otto consiglieri che sono stati eletti dai cittadini per decidere il futuro di Terme Vigliatore all’interno dell’organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo. E’ evidente che le vicende e le dichiarazioni dei giorni scorsi, che hanno successivamente portato il Sindaco Dott. Domenico Munafò alla decisione di nominare una giunta tecnica, hanno dato adito a malumori tra la popolazione termense, tali da ritenere che fosse in atto una frattura all’interno della maggioranza, che potesse compromettere il prosieguo del cammino di un gruppo che tanta forza è stato capace di dimostrare nelle ultime elezioni amministrative con una vittoria netta, schiacciante, espressione di una volontà popolare che vuole investire sui giovani di questo paese e ritiene che questa nuova linfa possa garantire il salto di qualità di un comune sicuramente già invidiato in tutta la provincia per le bellezze naturali e storiche che lo contraddistinguono. Bisogna dar merito al Sindaco di aver fatto una scelta, a mio avviso, coraggiosa e nell’interesse della comunità di Terme Vigliatore che lo ha scelto come primo cittadino. Una scelta che permette di ristabilire una situazione di equilibrio, semmai tale equilibrio fosse stato perduto, all’interno del gruppo di maggioranza, che guiderò con l’obiettivo di garantire il bene della collettività. Il mio ruolo non potrà prescindere dagli altri sette consiglieri di maggioranza con i quali dialogherò costantemente al fine di agire all’unisono. Obiettivo primario, nonché condizione essenziale affinchè continui a ricoprire il ruolo di capogruppo, sarà la compattezza degli otto consiglieri di maggioranza. Questa sarà la linea che seguirò e sono certo che sarà condivisa dall’intero gruppo “Volare Alto”.

Come dire: smettiamola di azzannarci e cominciamo a governare per il bene del paese.