Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Svolta sul filo di lana, l’Igea Virtus è stata iscritta alla serie D

Autore: . Pubblicato il 13 luglio 2018. Inserito in Calcio, Primo Piano, Sport.

Svolta Igea Virtus. Si è conclusa con una fumata bianca la corsa contro il tempo per completare l’iter dell’iscrizione del glorioso team del Longano al torneo di serie D il cui termine scade proprio alle 18 odierne. L’Igea Virtus sarà ai nastri di partenza del prossimo torneo di quarta serie. E’ stata trovata l’intesa infatti tra la proprietà uscente, guidata dal presidente Nino Grasso, ed un gruppo di investitori di Messina rappresentato dal nuovo socio, il dott. Filippo Grillo, che ha deciso di fare calcio nella città del Longano. Una trattativa condotta dalle parti in gran segreto, con l’intesa che sarebbe stata raggiunta già nella serata di ieri e perfezionata nella giornata odierna.

Proprio in questi minuti, proprietà uscente e gruppo imprenditoriale messinese hanno raggiunto l’intesa per completare la pratica iscrizione, con la trasmissione telematica alla Lega Nazionale Dilettanti dei quasi 17 mila euro di costi per l’iscrizione ed il nulla osta per l’utilizzazione dello stadio “D’Alcontres- Barone”. Manca invece la fidejussione bancaria per la quale non c’erano i tempi tecnici.Resta da capire da chi sarà composto il nuovo organigramma societario e quali saranno i programmi del gruppo di investitori messinesi. Interrogativi che probabilmente troveranno risposte adeguate già nei prossimi giorni quando si capirà l’intera portata dell’intesa raggiunta tra le parti, che ha segnato la svolta per il futuro dell’Igea Virtus, fortemente a rischio nell’ultimo mese.

La cosa più importante è che il salvataggio dell’Igea Virtus è cosa fatta ed il glorioso club giallorosso potrà avere un futuro societario e di conseguenza tecnico. Un qualcosa di impensabile sino a ieri mattina quando sembrava tutto pronto per la mancata iscrizione e la cancellazione dai quadri federali calcistici per la seconda volta in otto anni.