Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona, furto di energia elettrica: arrestati due pastori. Rinvenuto un fucile a canne mozze

Autore: redazione. Pubblicato il 12 settembre 2018. Inserito in Cronaca, Primo Piano.

Nel corso della mattinata odierna, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, a conclusione di un predisposto servizio finalizzato alla ricerca di armi e munizioni, hanno arrestato in flagranza di reato per furto di energia elettrica D.B., 58 enne, e D.A. 36 enne. Al termine della perquisizione all’interno di un ovile i militari hanno riscontrato un allaccio abusivo direttamente sul contatore comunale che alimenta l’illuminazione pubblica, al fine di garantirsi la fornitura elettrica all’interno del proprio ovile.

Nell’ambito del medesimo servizio ed al termine di specifico rastrellamento in un terreno adiacente, i militari dell’Arma hanno rinvenuto un barattolo in metallo, abilmente occultato, con all’interno 10 munizioni calibro 9×21, 26 munizioni calibro 22, 33 cartucce da fucile calibro 12, un passamontagna e materiale per la pulizia delle armi. Inoltre, sempre nel medesimo terreno, ma in un punto diverso, è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro un fucile a canne mozze con matricola abrasa calibro 12.

L’arma e le munizioni sono stati repertate e saranno trasmessi al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnici di laboratorio sia dattiloscopici che balistici. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati rimessi in libertà come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, Dr.ssa Rita Barbieri, della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto.

Sequestro armi Barcellona 20180911

SONY DSC

SONY DSC