Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Intimidazione a Gigliopoli, danneggiato l’orto naturale della Città dei Bambini

Autore: . Pubblicato il 28 settembre 2018. Inserito in Attualità.

Il presidente dell’associazione “Il Giglio”, Vincenzo Scaffidi, ha denunciato alle Forze dell’Ordine l’ennesima intimidazione subita da Gigliopoli, la città del bambini spensierati, allestita negli spazi della Fondazione Lucifero nella riserva di Capo Milazzo.
Come riferito dalla stesso presidente Scaffidi, nella notte tra giovedì e venerdì, ignoti si sono introdotti all’interno dall’area della Fondazione Lucifero, depredando l’orto naturale adiacente alla strada panoramica, che conduce a Capo Milazzo. Dopo aver racimolato un magro bottino, principalmente zucche ed ortaggi, hanno recapitato un chiaro messaggio agli operatori, lasciando un’unica zucca su cui hanno inciso una volgare espressione. L’azione intimidatoria, secondo i rappresentanti dell’associazione il Giglio, potrebbe essere collegata l’insediamento, avvenuto stamattina, del nuovo commissario straordinario del consiglio d’amministrazione della Fondazione Lucifero, nominato dalla regione, il Dott. Fabrizio Impastato, che al suo arrivo è stato informato sui fatti.
“A rendere ancora più deplorevole il gesto – si legge in una nota dell’associazione il Giglio – è la connotazione che Gigliopoli si è data in questi anni. Oltre ad essere un parco tematico ed oasi per l’infanzia, la struttura rappresenta un presidio territoriale di Libera – Associazione contro tutte le mafie. A tal proposito sono state molteplici le occasioni in cui Don Ciotti, presidente di Libera si è recato presso la città dei bambini spensierati, diventando ambasciatore del progetto all’insegna della legalità”.