Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona, processo alla RAM: presidio al tribunale del comitato No Inceneritore Valle del Mela

Autore: . Pubblicato il 12 ottobre 2018. Inserito in Attualità, Primo Piano, Provincia.

Presidio stamane di una nutrita delegazione di cittadini appartenenti al comitato “No Inceneritore Valle del Mela” dinanzi al tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, nella giornata in cui si celebrava l’udienza preliminare del processo contro la RAM. Tra i capi d’imputazione, per i vertici della Raffineria, anche il reato di disastro colposo.

Per il comitato di cittadini, uscito vincitore dalla battaglia per impedire la realizzazione di un inceneritore nella Valle del Mela, l’obiettivo è quello di arrivare alla messa in sicurezza della RAM, auspicando continui investimenti nelle nuove tecnologie per far sì di inquinare il meno possibile un territorio devastato negli anni dal tasso di inquinamento che ha prodotto malattie e morti di numerosi cittadini. Emblematici gli studi ed i numeri in tal senso: la Valle del Mela è un territorio martoriato dalle industrie e dall’inquinamento da esse prodotto. Esistono, a dire il vero, tecnologie e strumenti che consentono di ridurre drasticamente le emissioni dell’impianto della RAM: è necessario che i vertici aziendali investano in ambientalizzazione e sicurezza dell’impianto, tutelando anche la salute dei cittadini della Valle del Mela.

Gli esponenti del comitato “No Inceneritore Valle del Mela” hanno sottolineato come non puntino alla chiusura della RAM ed allo stesso tempo non si tratta di una battaglia contro i dipendenti della raffineria di Milazzo: l’unico obiettivo è quello di ridurre, in maniera forte, le emissioni e l’inquinamento prodotti dalla RAM, cercando di tutelare la salute di tutti coloro che vivono ogni giorno nell’area della Valle del Mela, martoriata dall’elevato inquinamento industriale.