Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Igea Virtus, ufficializzato l’arrivo del difensore ex Lecce Diamoutene

Autore: . Pubblicato il 6 dicembre 2018. Inserito in Calcio, Primo Piano, Sport.

La gara di domenica contro il Locri è ormai alle porte, ma in casa Igea Virtus il pensiero di società e tifosi rivolto al mercato di dicembre, per cambiare il percorso di una squadra che senza miglioramenti è destinata a vivere un finale amaro. La dirigenza giallorossa ha ufficializzato il difensore Souleymane Diamoutene, classe 83, originario del Mali, che vante esperienza in serie A, B e C con Roma, Bari, Lecce e  Pescara. Nelle ultime stagioni ha militato nella formazione maltese del Gżira United. L’auspicio è quello di potere garantire l’esperienza che è mancato fino ad ora al gruppo del tecnico Carmelo Mancuso. Diamoutene nasce come difensore centrale, ma può giocare anche sulla fascia destra. Nel mercato in uscita è stato svincolato il giovane juniores difensore Carmelo Bucca, mentre continuare a circolare le voci di un trasferimento di Allegra (Città di Messina) e Vona (Castrovillari). La società proverà a trattenerli, ma per farlo dovrà certamente rafforzare l’organico. Per questo l’altro obiettivo primario è quello di individuare un centrocampista capace di garantire il salto di qualità e il ds Massimo De Domenico e la vice presidente Giusy Mamone stanno trattando Emanuele D’Ambrosio, senza escludere altre soluzioni. La dirigenza non può permettersi di sbagliare scelte con le poche risorse a disposizione e quindi non è escluso che si possa attendere ancora qualche giorno per conoscere la decisione definitiva. Solo alla fine del mercato si potrà valutare il lavoro della società, che nell’ultima conferenza ha garantire l’impegno per l’acquisto di almeno tre elementi in grado di fare la differenza, senza partenze “eccellenti” dei giocatori attualmente in rosa. In questo caso saremo davanti ad una tela di Penelope, che costruisce da una parte e distrugge l’altra, lasciando la squadra nelle medesime condizioni con cui è iniziato il mercato.