Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il Ministero della Sanità approva la rete ospedaliera siciliana. Barcellona riacquista la sua autonomia

Autore: . Pubblicato il 10 gennaio 2019. Inserito in Attualità, Politica.

E’ arrivato da Roma il via libera alla rete ospedaliera siciliana. I ministeri della Salute e dell’Economia hanno infatti dato l’ok al piano predisposto ad agosto 2018 dal governo Musumeci, con il parere positivo alla decurtazione di 196 primariati e all’incremento di 1.700 posti letto. Il decreto di approvazione definitiva della rete, che l’assessorato alla Salute di Ruggero Razza, deve ancora definire, dovrebbe aprire la “stagione” dei concorsi che dovrebbe comportare oltre 5000 nuovi posti di lavoro nella sanità siciliana.
Arrivano le prime reazioni dalla deputazione regionale barcellonese. L’on. Pino Galluzzo di Diventerà Bellissima accoglie con soddisfazione la notizia proveniente da Roma. “Con il via libera alla nuova rete ospedaliera siciliana, il governo Musumeci aggiunge un altro importante traguardo ai risultati già raggiunti. Per quello che riguarda il nostro territorio, le istanze sono state ascoltate: siamo riusciti a mantenere l’ospedale di Barcellona presidio di base e tutte le strutture della provincia di Messina, aumentando i servizi. Viene premiato il percorso virtuoso intrapreso dal nostro governo anche nel campo della sanità, dove grazie al lavoro dell’assessore Ruggero Razza e della sua squadra sono stati centrati obiettivi importanti, tra cui la stabilizzazione di centinaia di precari, la nomina con criteri trasparenti e meritocratici dei nuovi direttori generali, l’avvio di un nuovo modello organizzativo del 118 e dell’emergenza-urgenza. Il prossimo passo sarà l’ulteriore potenziamento degli organici delle aziende sanitarie siciliane, con migliaia di nuove assunzioni nei prossimi mesi tramite nuovi concorsi.