Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Barcellona, torna ai domiciliari il pusher sorpreso con la droga in casa

Autore: . Pubblicato il 11 gennaio 2019. Inserito in Cronaca, Primo Piano.

Il gip del tribunale di Barcellona Fabio Gugliotta ha convalidato l’arresto nei confronti di Filippo Genovese, il 32enne sorpreso dagli agenti del Commissariato di Polizia a spacciare da casa, dov’era ristretto ai domiciliari. Il giudice, accogliendo l’istanza della difesa, sostenuta dall’avvocato Gaetano Pino, ha disposto il ritorno dell’uomo, con precedenti specifici, agli arresti domiciliari, rigettando la richiesta della misura degli arresti in carcere avanzata dal pubblico ministero. La difesa, nella ricostruzione dei fatti, ha prospettato l’ipotesi dell’uso personale della marijuana rinvenuta all’interno dell’abitazione dell’indagato.

AGGIORNAMENTO: Il 32enne, su disposizione del magistrato di sorveglianza del tribunale di Messina, è rimasto in carcere perchè con la convalida dell’arresto per l’accusa di spaccio di sostenza stupefacente, è caduto il beneficio dei domiciliari che gli era stato concesso nell’ambito dell’inchiesta Triade. La violazione delle disposizioni imposte dal magistrato con la misura degli arresti domiciliari comporta il trasferimento in carcere, che è stato eseguito dagli agenti del commissariato di Polizia di Barcellona.