Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Basket serie C, l’Orsa Barcellona ospita l’Alcamo nel big match di giornata

Autore: . Pubblicato il 5 febbraio 2019. Inserito in Attualità, Basket, Sport.

L’Orsa Barcellona non vuole più fermarsi. Dopo la gara vinta a Torrenova e l’aggancio al quarto posto in classifica la squadra e la società sono consapevoli di avere le carte in regola per giocarsi al meglio questa fase finale di stagione. Dalla loro parte c’è anche il fattore campo, con cinque gare al Palalberti (con Alcamo, Giarre, Cus Catania, San Filippo ed Acireale) con tre sole trasferte (Messina, Orlandina e Gravina), tutte da affrontare come otto finali per puntare all’obiettivo del secondo posto, alle spalle della capolista Ragusa, con un posizione ottimale nella griglia Play off ed il vantaggio del fattore campo nei quarti di finale e in semifinale.
“La squadra, con l’innesto di Mancasola e Robertin, ha finalmente trovato quell’equilibrio – afferma il presidente Floramo – che purtroppo nei mesi passati i “capricci” dei senior non avevano creato. Le partite perse negli ultimi secondi nel girone di andata, in trasferta contro Adrano e San Filippo e in casa contro Torrenova, ci auguriamo restino soltanto un cattivo ricordo. Proprio sabato infatti ne abbiamo avuto la conferma, quando nei minuti decisivi i nostri Baby al cospetto di una squadra nettamente più esperta, hanno gestito al meglio il risultato”.
Le novità più importanti riguardano però gli aspetti societari. Nei prossimi giorni infatti il Presidente Floramo convocherà l’assemblea dei soci, che avrà come primo punto all’ordine del giorno, l’inizio della procedura di trasformazione da associazione sportiva dilettantistica in società sportiva dilettantistica. La trasformazione avverrà attraverso il coinvolgimento di tutta la città e sarà avviata una campagna di “azionariato popolare” atto a costituire il capitale sociale di questo nuovo soggetto giuridico. “Non si può pensare di programmare un futuro “importante” – continua il presidente – senza il coinvolgimento di tutti, dall’operaio al fruttivendolo, dall’avvocato al commercialista, passando per lo studente universitario. Serve l’aiuto di tutti, piccole quote ma tanta passione, la passione per la palla a spicchi. Un progetto che parta dal basso, un progetto che investa sui giovani e coinvolga le famiglie della nostra città. “Noi Ci Siamo ma Bisogna crederci insieme”. Questo è il nostro nuovo slogan”.