Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cade un aereo di linea in Kenia, tra i passeggeri anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa

Autore: . Pubblicato il 10 marzo 2019. Inserito in Attualità, Politica, Primo Piano.

C’era anche l’assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa, tra i 147 passeggeri a bordo un Boing 737 della Ethiopian Airlines precipitato stamattina e diretto a Nairobi in Kenia. L’assessore Tusa era archeologo di fama internazionale e sovrintendente del Mare della Regione. Stava raggiungendo il Kenia per partecipare ad un progetto dell’Unesco. Si attendono conferme sulla sua presenza a bordo dalla Ministero degli Esteri, insieme a quella di altre sette italiani, che erano lista dei passeggeri, insieme ai 10 componenti dell’equipaggio. Non ci sarebbero superstiti. Comprensibile l’apprensione dei familiari, della moglie Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo e tutta la giunta regionale, a partire dal presidente Nello Musumeci.

Sebastiano Tusa aveva trascorso alcuni anni della sua infanzia nella città del Longano ed era stato a Barcellona nella scorsa estate per inaugurare il 9 luglio 2018 la piazzetta dedicata alla madre Aldina Cutroni Tusa, all’interno del giardino oasi di Piazza San Sebastiano, su iniziativa della Pro Loco Manganaro di Barcellona, in occasione della giornata della cultura organizzata dal Gal Tirrenico. Lo sgomento dei familiari per questa notizia è condiviso da quanti anche in quell’occasione hanno apprezzato la sua competenza e le sue qualità. “La Pro Loco “A. Manganaro” – scrive la presidente Flaviana Gullì – esprime il suo cordoglio per la scomparsa dell’assessore regionale alla Cultura, l’archeologo Sebastiano Tusa, che il 9 luglio 2018 è stato in visita nella nostra città per la giornata della cultura. In quell’occasione, in cui la Pro Loco ha voluto intitolare il piazzale dei giardini Oasi alla madre Aldina Cutroni, ho avuto modo di conoscere personalmente l’assessore e di apprezzare le sue doti umane e professionali, oltre al suo profondo legame con la città del Longano nella quale ha trascorso gli anni più belli dell’ infanzia. La sua tragica morte rappresenta una grave perdita per tutto il mondo della cultura non solo siciliana ma anche nazionale”. Ha espresso il suo dolore anche il direttore del Gal Tirrenico Roberto Sauerborn: “Sono profondamente scosso dalla notizia della tragica ed improvvisa scomparsa del prof. Sebastiano Tusa. Un grande archeologo e ancora di più un grande amico. Lavorare con lui è stato un immenso privilegio e onore. Sono certo che  quanto da lui avviato ha già tracciato un solco indelebile nella storia, nella politica e nella cultura della Sicilia. Sono vicino alla famiglia, ai figli e alla moglie Patrizia Li Vigni a cui va tutto il mio affetto”.

L’ass. alla Cultura Sebastiano Tusa: “La cultura deve essere veicolo di rinascita della città”