Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Incetta di premi per “Pizzeria Roma” di Barcellona al Campionato Mondiale di pizza bianca

Autore: redazione. Pubblicato il 16 marzo 2019. Inserito in Attualità, Cronaca, Primo Piano.

Il barcellonese Alessandro Consoli si è aggiudicato il secondo posto sul podio all’interno del Campionato Mondale di pizza bianca. La competizione si è svolta l’11 e il 12 marzo, presso l’Hotel Villa Fanusa di Siracusa ed è giunta alla sua quinta edizione.

Poco più di 300 pizzaioli, provenienti da tutto il mondo, si sono sfidati a Siracusa, per la quinta edizione del Campionato Mondiale della Pizza Bianca, per portare a casa un ricco premio attraverso le gare di Pizza Classica, Pizza a Due, Pizza Gluten Free, Pizza in Pala, Km 0, Impasti Alternativi, Pizza Dessert, Squadre Estere, Pizza Gourmet e Cadetti.

Il risultato, comunicato al termine della gara, ha decretato i primi posti per Alessandro Consoli. Il pizzaiolo di Barcellona Pozzo di Gotto, classe 1991 e proprietario della nota “Pizzeria
Roma”, ha ottenuto il secondo posto nelle categorie Pizza dessert, Pizza Classica (senza dubbio la più prestigiosa di tutto il campionato) e nella pesatura delle palline (a pari merito); il quarto posto nella coreografia della pizza classica; il decimo posto nella categoria Pizza Gourmet (a pari merito). Inoltre, la somma dei punteggi nelle categorie Pizza Classica, Pizza
Alternativa, Pizza km0 e Pizza in Pala gli hanno dato l’accesso ad un’altra classifica, quella di Super Campione, nella quale si è classificato quinto.

Alessandro Consoli non è al suo primo campionato, né alla sua prima premiazione. Infatti, nel 2017 ha partecipato al Campionato europeo presso l’Hotel Venus di Augusta, posizionandosi in ben due terzi posti: Pizza alternativa e Coreografia. Lo scorso anno, sempre presso l’Hotel Venus, ha partecipato al quarto Campionato della Pizza bianca, arrivando terzo nella Pizza in pala. La passione per il mestiere di pizzaiolo sembra aver contagiato anche il fratello Antonino che a 23 anni è riuscito ad ottenere il settimo posto nella categoria Pizza in pala.

VideoCapture_20190313-042840