Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il barcellonese Marco Maria Bucca, chef in un locale di Parigi, ha cucinato anche per Nicolas Sarkozy

Autore: . Pubblicato il 21 marzo 2019. Inserito in Attualità, Delizie e Sapori, Primo Piano.

Marco Maria Bucca, un barcellonese con la passione per la cucina, si sta facendo apprezzare tra i ristoranti parigini, in cui ha avuto l’opportunità di cucinare per l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy.

Marco, allievo del grande chef Gualtiero Marchesi, ha iniziato il suo percorso lavorativo come cuoco sulle navi da crociere delle compagnie Costa e Pricess. L’esperienza maturata in giro per il mondo gli ha consentito di farsi apprezzare anche in Francia. Da un mese lavora nella cucina del “Le Relais Boccador” a 75008 di Parigi che è stato inserito tra i migliori ristoranti italiani di Parigi “best rest Paris”.  Si tratta di un locale che sin dal 1970 ha ospitato celebri attori famosi e star italiane e hollywoodiane. Marco è stato selezionato come executive chef e tra i tanti ospiti del locale in cui lavora c’è stato anche l’ex presidente francese Sarkozy, che ha gustato i piatti preparati dal cuoco barcellonese.
“Cucinare per l’ex presidente francese – afferma Marco – è stato davvero un onore “e non da tutti”. Si tratta di un presidente che conosce il mondo, conosce anche varie espressioni di cucina, quindi “emozioni culinarie”, così con uno “Chef faccia lei” ho tirato fuori un repertorio storico,semplice e genuino (LA CUCINA DI VENERA) cucina prettamente siciliana “un fuori menù” della mia dolce nonnina lasciandolo di stucco. Giocare in casa anche a Parigi è stata una doppia emozione e questo lo devo anche però alle materie prime che arrivano direttamente dal mio amato Sud e al rispetto che provo per le stesse, senza scendere a compromessi (tanto non ce n’è di bisogno), al menager Antonio Rizzo ed a tutta la direzione e staff del “Relais Boccador”.

WhatsApp Image 2019-03-16 at 17.55.43(2) buccasarkozy