Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Approvato alla Regione il ddl sulla semplificazione amministrativa

Autore: . Pubblicato il 15 maggio 2019. Inserito in Attualità, Politica.

L’Assemblea regionale siciliana ha approvato ufficialmente il disegno di legge di semplificazione amministrativa, snellendo così finalmente le procedure e vincendo una battaglia importante nella lotta contro una burocrazia troppo lenta e farraginosa. Prende adesso il via quindi una nuova stagione di riforme in Sicilia, nata in piena sinergia tra tutti gli esponenti del parlamento e con l’obiettivo primario di ridurre i tempi e sveltire i processi da effettuare nel rapporto tra imprenditori e pubblica amministrazione.

L’Onorevole Giuseppe Galluzzo ha espresso la propria soddisfazione per il risultato ottenuto e ha dichiarato: “Approvata una grande riforma: col disegno di legge sulla semplificazione amministrativa, proposta dal governo Musumeci, avremo finalmente la semplificazione burocratica. Si tratta di una riforma storica che darà un nuovo volto alla burocrazia, un importante risultato del governo Musumeci e del Parlamento. Mai più lungaggini amministrative per chi decide di investire in Sicilia, mai più lungaggini amministrative per tutti i cittadini ormai stanchi di attendere a lungo per i propri diritti, quindi semplificazione burocratica della pubblica amministrazione, con tempistiche e procedure certe. Sono davvero soddisfatto per aver dato il mio contributo a questa riforma storica per una regione come quella siciliana da sempre afflitta e soffocata dall’eccessiva burocrazia.

Anche il capogruppo di Diventeràbellissima, Alessandro Aricò, orgoglioso del successo raggiunto, ha manifestato la propria contentezza e ha aggiunto: “I responsabili di ritardi nei procedimenti saranno individuati con precisione e sanzionati dal punto di vista disciplinare in caso di inerzia, così come è assicurata la massima trasparenza di tutte le fasi dell’iter burocratico. Inoltre, la legge compie scelte innovative rispetto alla disciplina nazionale, con l’obiettivo di rendere maggiormente significativa e incidente la portata degli istituti di semplificazione sulla realtà socio-economica siciliana. Fondamentale pure l’ulteriore semplificazione degli istituti della segnalazione certificata di inizio attività (Scia) e del silenzio-assenso, ed è pure importante aver ribadito l’uso della telematica da parte delle amministrazioni e la presenza dello sportello unico. Il prossimo obiettivo sarà l’approvazione dell’ufficio speciale «Invest Sicilia».”

 

Con l’approvazione del disegno di legge sulla semplificazione amministrativa, frutto di un leale confronto parlamentare, la stagione delle riforme ha avuto quindi il suo inizio, sconfiggendo finalmente i cavilli di una lenta burocrazia, puntando ora al raggiungimento di un benessere sociale.