Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Messina. Processione del Corpus Domini e del “Vascelluzzo”

Autore: . Pubblicato il 9 giugno 2012. Inserito in Provincia.

Domani, solennità del Corpus Domini, a Messina si svolgerà la tradizionale processione del “Corpus Domini e Vascelluzzo”, organizzata in collaborazione con la Confraternita Maria Santissima di Porto Salvo di Messina. Il solenne corteo inizierà dopo la celebrazione eucaristica delle ore 18.00 che si terrà in Cattedrale e che sarà presieduta dall’Arcivescovo Mons. Calogero La Piana.

Il Vascelluzzo, opera di più argentieri succedutisi dal 1644 al 1808, è un vascello a tre alberi lungo circa un metro con l’anima in legno e rivestito da lamine d’argento finemente cesellate; agli alberi viene fissato un reliquario che contiene i capelli con cui, secondo la tradizione, la Madonna legò la lettera inviata ai messinesi.

La preziosa opera è legata ad una serie di avvenimenti storici accaduti a Messina, durante i quali la città fu salvata dalla carestia grazie all’aiuto della Madonna della Lettera che, miracolosamente, fece arrivare nel porto navi cariche di frumento. Il più antico risale agli inizi del ‘300, quando il duca di Calabria Roberto d’Angiò cinse d’assedio Messina. La città, in preda ad una forte carestia, tramite il monaco Alberto, supplicò la Vergine, pochi giorni dopo arrivarono delle navi cariche di grano che salvarono i cittadini.

Eventi come questo colpirono la sensibilità popolare che costruì, in ricordo delle grazie ricevute, la nave d’argento chiamata “Vascelluzzo”. Ogni anno il grande ex voto, adornato con spighe di grano, dopo la messa del Corpus Domini, viene portato in processione dalla chiesa di Santa Maria di Portosalvo dei Marinai fino al Duomo dove viene aggiunta la reliquia della Madonna della Lettera.